La schizofrenia: diagnosi, teorie, terapie.pdf

La schizofrenia: diagnosi, teorie, terapie

Giorgio Caviglia,Raffaella Perrella

Che cosè la schizofrenia? Quali sono i suoi sintomi? Quali gli interventi psicoterapeutici e farmacologici utili ad affrontarla? Il libro, nel dare risposta a questi interrogativi, evita letture parziali o unilaterali, offrendo un quadro articolato di un universo, quello della schizofrenia, che appare oggi in continua evoluzione, in cui cambiano rapidamente conoscenze, modelli interpretativi, parametri terapeutici e assistenziali. Il testo fornisce allo studente o anche al semplice lettore un concentrato di informazioni per conoscere meglio questa complessa patologia.

La schizofrenia: diagnosi, teorie, terapie libro Caviglia Giorgio Perrella Raffaella edizioni Carocci collana Le bussole , 2009 . € 12,00. La schizofrenia non esiste, e se esistesse io vorrei averla. Diario libro ...

7.17 MB Dimensione del file
9788843049578 ISBN
Gratis PREZZO
La schizofrenia: diagnosi, teorie, terapie.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.giadorto.it o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

La La schizofrenia: diagnosi, teorie, terapie è un libro di Caviglia Giorgio Perrella Raffaella , pubblicato da nella collana Le bussole e nella sezione ad un prezzo di copertina di € 12,00 - 9788843049578

avatar
Mattio Mazio

Il Censis segnala che la diagnosi non arriva subito: l'esordio più frequente sarebbe a 23,5 anni, ma il percorso che porta alla diagnosi dura circa 3 anni. Poco più di un paziente su 4 ha ricevuto la diagnosi di schizofrenia alla prima visita e all'opposto c'è un 15 per cento che è stato inquadrato correttamente al quinto controllo medico . Per il trattamento della schizofrenia, la dose di aripiprazolo solitamente impiegata per via orale nei pazienti adulti è di 15 mg al dì, da assumersi preferibilmente la sera. Se il medico lo ritiene necessario, può aumentare la dose di farmaco somministrata fino a un massimo di 30 mg al giorno.

avatar
Noels Schulzzi

Poiché le cause della schizofrenia sono ancora ad oggi poco note, i trattamenti si basano sull'eliminazione dei sintomi. In particolare i trattamenti disponibili includono gli antipsicotici e vari trattamenti psicosociali. Gli antipsicotici sono disponibili dagli anni 50'. La schizofrenia è da sempre definita come una patologia di difficile gestione e trattamento a causa dei molteplici aspetti che la caratterizzano in termini di sintomi positivi e negativi.

avatar
Jason Statham

La schizofrenia è una patologia psichiatrica che presenta sintomi come allucinazioni e deliri, difficoltà mnemoniche e di concentrazione. Il manuale diagnostico dei disturbi mentali ne distingue diverse tipologie, ebefrenica, catatonica, paranoide, indifferenziata e residuale. Scopriamo quali sono le cause ipotizzate e quali le cure più efficaci. Per la diagnosi di schizofrenia conta sia la natura sia la durata dei sintomi (sintomi che differiscono per durata caratterizzano ad esempio il disturbo schizofreniforme). I sintomi psicotici possono essere presenti in molti altri disturbi mentali, tra cui il disturbo bipolare, il disturbo borderline di personalità, le intossicazione da sostanze stupefacenti e la psicosi farmaco-indotta.

avatar
Jessica Kolhmann

schizofrenia in Italia di 303.913 persone (vedi scheda costi schizofrenia). Diagnosi e trattamento La manifestazione clinica della schizofrenia è abbastanza eterogenea, e comprende sintomi che vanno dalle allucinazioni, ai deliri, a discorsi e comportamenti sconnessi, all'apatia, alla mancanza di motivazione, ai deficit cognitivi.3