Storia del ritratto in cera.pdf

Storia del ritratto in cera

Julius von Schlosser

Questo saggio costituisce il testo fondante sul tema fascinoso, ma fino al 1911 praticamente ignorato dalla critica darte, del ritratto in cera. Schlosser dispiega la sua erudizione in un excursus che spazia dalle maschere funebri romane ai riti bizantini, dai boti in cera della Firenze medicea alle figure di Madame Tussaud, non trascurando i funerali reali in effigie. Il volume, comprensivo delle tavole in bicromia che lo illustravano nello «Jahrbuch» del Kunsthistorisches Museum di Vienna, è corredato da note che aggiornano e ampliano il testo originale. Al saggio di Schlosser fa seguito un atlante a colori delle figure in cera conservate in Europa, che fornisce la prima e più completa panoramica di quanto resta di questa produzione. In conclusione la prima bibliografia ragionata sulla ceroplastica, che include, oltre alla ritrattistica, le cere anatomiche, votive, botaniche e altro.

Il ritratto non è mai una vera riproduzione meccanica delle fattezze, come lo è invece una maschera di cera modellata su un volto o una qualsiasi impressione fotografica, ma vi entra comunque in gioco, per definirsi tale, la sensibilità dell'artista che nel processo creativo della sua opera interpreta le fattezze del modelli secondo il

4.36 MB Dimensione del file
9788889854662 ISBN
Gratis PREZZO
Storia del ritratto in cera.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.giadorto.it o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

Storia del ritratto in cera, Libro di Julius von Schlosser. Sconto 5% e Spedizione gratuita per ordini superiori a 25 euro. Acquistalo su libreriauniversitaria.it! Pubblicato da Quodlibet, collana Quaderni Quodlibet, brossura, gennaio 2011, 9788874623815.

avatar
Mattio Mazio

Fa coraggiosa eccezione la Storia del ritratto in cera di Julius von Schlosser, che ai primi del Novecento, raccogliendo uno spunto di Aby Warburg, costringe la storia dell’arte a occuparsi di questa perturbante classe di oggetti e a orientarsi in direzione di una ben più ampia e problematica storia dell’immagine. Storia del ritratto in cera è un libro di Julius von Schlosser pubblicato da Officina Libraria : acquista su IBS a 44.20€!

avatar
Noels Schulzzi

Le maschere funebri di cera e il ritratto realistico repubblicano. ... in un periodo molto particolare della storia dell'Urbe, squassata dal conflitto tra patrizi e plebei  ...

avatar
Jason Statham

Storia del ritratto in cera è un libro scritto da Julius von Schlosser pubblicato da Officina Libraria x Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e offrirti servizi in linea con le tue preferenze. Storia del ritratto in cera, Libro di Julius von Schlosser. Spedizione gratuita per ordini superiori a 25 euro. Acquistalo su libreriauniversitaria.it! Pubblicato da Medusa Edizioni, collana Wunderkammer, marzo 2011, 9788876982316.

avatar
Jessica Kolhmann

Due anni prima della pubblicazione nel 1911 della Storia del ritratto in cera, comparso sulle pagine del lussuoso «Jahrbuch» delle collezioni storico-artistiche asburgiche, Julius von Schlosser aveva anticipato i temi del suo celebre saggio in due densi articoli apparsi nel dicembre del 1909 e nel gennaio successivo sulle pagine del quotidiano viennese «Neue Freie Presse»: due puntate di un testo rimasto ignorato dai biografi dello studioso viennese e da quanti si siano occupati dell Nell'ambito della stregoneria i ritratti a grandezza naturale erano impiegati in rituali che terminavano con la liquefazione del demone raffigurato. Durante i riti funebri imperiali i ritratti in cera sostituivano l'imperatore defunto, come raccontato da Cassio Dione a proposito dei cortei funebri di Augusto e Pertinace.