Lettere di guerra. Storie italiane 1914-1918.pdf

Lettere di guerra. Storie italiane 1914-1918

Pasquale Alessandro Campo,Eleonora Campo

Sono in trincea, sotto il fuoco di un forte non ancora caduto ma che dovrà cadere -musica notturna tremenda di artiglierie nostre - Morale delle truppe elevatissimo - Io sto bene, non sono ancora ferito. Oggi giornata afosa. Se venisse un po dacqua sarebbe tanta manna porterebbe un po di refrigerio in mezzo a tanto calore. Così scrive un soldato dalla trincea a casa, tra altri che chiedono calzerotti, formaggio secco, baci e preghiere. Attraverso centinaia di lettere scambiate tra le famiglie e i soldati in trincea, questo libro ricostruisce la concreta realtà quotidiana della Grande Guerra. Una generazione di giovani italiani vive lagonia e il logoramento delle proprie piccole esistenze. Ma non ci sono solo lettere di soldati. Con quelle delle famiglie dei caduti, dei prigionieri, degli sfollati, degli italiani irredenti/

Progetto “La prima guerra mondiale 1914-1918. Trentino, Italia, Europa (2013-2015)” Istituto Storico Italo Germanico-FBK / Dipartimento di Lettere e Filosofia -Università di Trento Responsabili: Paolo Pombeni (ISIG-FBK) e Gustavo Corni (Univ. Trento) Coordinatore scientifico: Marco Mondini (ISIG-FBK) Partners 1914-1918 online. Decimazioni ed esecuzioni sommarie durante la Grande Guerra, in L. Fabi (a c.), 1914-1918 Scampare la guerra, Ronchi dei Legionari, C.C.P.P., 1993, con Irene Guerrini - L'organizzazione del tempo libero nelle comunità italiane in America Latina: l'Opera Nazionale Dopolavoro, in V. Blengino, E. Franzina, A. Pepe (a c.), La riscoperta delle Americhe, Milano, Teti, 1994, con Irene Guerrini

4.56 MB Dimensione del file
9788899141332 ISBN
Lettere di guerra. Storie italiane 1914-1918.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.giadorto.it o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

Lettere di guerra : Storie italiane 1914-1918. E-book. Formato PDF è un ebook di Alessandro Campo pubblicato da Argot Edizioni - ISBN: 9788899735326 Lettere di guerra : Storie italiane 1914-1918 eBook: Alessandro Campo, Eleonora Campo: Amazon.it: Kindle Store Selezione delle preferenze relative ai cookie Utilizziamo cookie e altre tecnologie simili per migliorare la tua esperienza di acquisto, per fornire i nostri servizi, per capire come i nostri clienti li utilizzano in modo da poterli migliorare e per visualizzare annunci pubblicitari.

avatar
Mattio Mazio

Lezioni di Storia GUERRA 1914-1918 Trieste, 18 gennaio - 26 aprile 2015. #LezionidiStoria. È il 2 luglio del 1914. I corpi dell’arciduca Francesco Ferdinando d’Asburgo e della moglie Sofia sfilano in corteo per le strade di Trieste. Il loro funerale è la prima sequenza del funerale d’Europa.

avatar
Noels Schulzzi

I fasti del Centenario della fine della Grande Guerra sono finiti, discorsi e cerimonie non sono più all’ordine del giorno, i reduci sono ormai tutti partiti… restano la Storia, le vestigia dei campi di battaglia ed i Cimiteri di Guerra che accolgono ancora oggi i resti dei nostri soldati morti durante la Grande Guerra.

avatar
Jason Statham

Progetto “La prima guerra mondiale 1914-1918. Trentino, Italia, Europa (2013-2015)” Istituto Storico Italo Germanico-FBK / Dipartimento di Lettere e Filosofia -Università di Trento Responsabili: Paolo Pombeni (ISIG-FBK) e Gustavo Corni (Univ. Trento) Coordinatore scientifico: Marco Mondini (ISIG-FBK) Partners 1914-1918 online.

avatar
Jessica Kolhmann

La lettera di Francesco Ferrari, come quella di Michele Scalvini citata all’inizio e quelle che seguono, proviene dal fondo Carteggi della prima guerra mondiale, custodito presso l’Archivio di Stato di Brescia (d’ora in poi ASBs). Si tratta di un fondo di oltre 5000 autografi di circa 2000 soldati bresciani ed alcune centinaia di cremonesi.