Divieto di discriminazione e licenziamento.pdf

Divieto di discriminazione e licenziamento

Enrico Zani

Sfortunatamente, oggi, sabato, gennaio 2021, la descrizione del libro Divieto di discriminazione e licenziamento non è disponibile su squillogame.it. Ci scusiamo.

Il licenziamento per ritorsione, diretta o indiretta - assimilabile a quello discriminatorio, vietato dagli artt. 4 della legge n. 604 del 1966, 15 della legge n. 300 del 1970 e 3 della legge n. 108 del 1990 - costituisce l'ingiusta e arbitraria reazione ad un comportamento legittimo del lavoratore colpito o di altra persona ad esso legata e pertanto accomunata nella reazione, con ... Trib. Roma 14 ottobre 2014, in DeJure, sulla nozione di discriminazione oggettiva e sull'alleggerimento degli oneri probatori in capo al ricorrente: "È nullo in quanto discriminatorio il licenziamento intimato nei confronti di un dirigente in applicazione dell'art. 22 c.c.n.l. Dirigenti aziende industriali, a mente del quale la giustificazione del licenziamento non è richiesta nei ...

9.34 MB Dimensione del file
9788828817567 ISBN
Gratis PREZZO
Divieto di discriminazione e licenziamento.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.giadorto.it o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

La discriminazione di genere nell’ordinamento europeo . La Carta Sociale Europea Riveduta (CSER) del 1996, adottata nell’ambito del Consiglio d’Europa, ha sancito all’art. 20 il diritto ... Il licenziamento per ritorsione, diretta o indiretta – assimilabile a quello discriminatorio, vietato dagli artt. 4 della legge n. 604 del 1966, 15 della legge n. 300 del 1970 e 3 della legge n. 108 del 1990 – costituisce l’ingiusta e arbitraria reazione ad un comportamento legittimo del lavoratore colpito o di altra persona ad esso legata e pertanto accomunata nella reazione, con conseguente nullità del licenziamento, quando …

avatar
Mattio Mazio

Il divieto di licenziamento discriminatorio, sancito dall’art. 4 della l. n. 604 del 1966, dall’art. 15 st.lav. e dall’art. 3 della l. n. 108 del 1990, è suscettibile, in particolare, nei rapporti di lavoro, a partire dalla introduzione dell’art. 13 nel Trattato CE, da parte del Trattato di Amsterdam del 1997, di interpretazione estensiva, sicché l’area dei singoli motivi vietati comprende anche il licenziamento per ritorsione o …

avatar
Noels Schulzzi

Licenziamento per discriminazione: i casi aumentano, le tutele cambiano. di Nicola Donnantuoni * Il licenziamento discriminatorio, in senso proprio, è quel licenziamento che si basa su ragioni di ...

avatar
Jason Statham

Il licenziamento è discriminatorio quando è basato sulla nazionalità e sulla lingua del lavoratore. Il divieto di licenziamento discriminatorio si estende anche al licenziamento per ritorsione, ma in quest’ultimo caso occorre dimostrare l’intento esclusivamente ritorsivo del recesso del datore di lavoro. Divieto di licenziamento per maternità, Diritto di congedi parentali dal lavoro. Oggi l'astensione, sia obbligatoria sia facoltativa, ha mutato nome ("congedo di maternità obbligatorio") e c'è stata una flessibilizzazione (prima era concessa solo per due mesi prima del parto e due mesi dopo il parto).

avatar
Jessica Kolhmann

DIVIETO DI DISCRIMINAZIONE E LICENZIAMENTO. skin frontend ultimo default css infortis ultra slideshow (296)