La fiera delle vanità.pdf

La fiera delle vanità

William Makepeace Thackeray

La fiera delle vanità narra le vicende parallele di due donne molto diverse: Becky Sharp, coraggiosa e intelligente quanto astuta, arrivista e priva di scrupoli, e la sua compagna di scuola Amelia Sedley, emblema di virtù ma anche terribilmente ingenua e un po sciocca. Dominato da un garbato sarcasmo che a tratti si trasforma in unironia feroce, il romanzo sconvolse la società letteraria vittoriana per la schietta descrizione della realtà sociale: dallambiente mondano londinese a quello esotico dellIndia, da quello militare, rozzo e primitivo, a quello ipocrita e perbenista della Chiesa. Su questo variegato sfondo si snoda fluida una narrazione dominata da molteplici personaggi, figure che – forse per la prima volta nel romanzo inglese – non sono manichini ma uomini in carne e ossa.

La fiera delle vanità narra le vicende parallele di due donne molto diverse: Becky Sharp, coraggiosa e intelligente quanto astuta, arrivista e priva di scrupoli, e la sua compagna di scuola Amelia Sedley, emblema di virtù ma anche terribilmente ingenua e un po’ sciocca. Dominato da un garbato sarcasmo che a tratti si trasforma in […]

7.27 MB Dimensione del file
9788804703594 ISBN
Gratis PREZZO
La fiera delle vanità.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.giadorto.it o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

La fiera della vanità», romanzo scritto nel 1848 da William Makepeace Thacheray (nato in India, cresciuto in Inghilterra), libro divenuto famoso e proverbiale nel mondo, scandalizzò molti lettori del suo tempo: nell'Inghilterra della Reggenza metteva a contrasto le esistenze di Becky Sharp, intelligente perfida arrivista, e di Amelia Sedley, virtuosa, graziosa e sciocca.

avatar
Mattio Mazio

La fiera della vanità. Vanity Fair, 1848 - Selezione Aforismario Alla Fiera della Vanità i peccati dei Grandi vengono giudicati con soverchia indulgenza.

avatar
Noels Schulzzi

La fiera della vanità», romanzo scritto nel 1848 da William Makepeace Thacheray (nato in India, cresciuto in Inghilterra), libro divenuto famoso e proverbiale nel mondo, scandalizzò molti lettori del suo tempo: nell'Inghilterra della Reggenza metteva a contrasto le esistenze di Becky Sharp, intelligente perfida arrivista, e di Amelia Sedley, virtuosa, graziosa e sciocca. La fiera delle vanità è un libro di William Makepeace Thackeray pubblicato da BUR Biblioteca Univ. Rizzoli nella collana I grandi romanzi: acquista su IBS a 12.35€!

avatar
Jason Statham

(Dante); la fiera delle v., espressione che ricalca l'ingl. vanity fair (nota soprattutto come titolo del romanzo di W. M. Thackeray, Vanity Fair, 1848) per indicare un ambiente di frivolezza e di dispersione. 2.

avatar
Jessica Kolhmann

La Fiera delle Vanità Lyrics: No, senza umanità questo giorno cosa, lascerà [Prima Strofa] I miei segreti mi seguiranno fino…... Nella Fiera delle vanità qualsiasi uomo o donna possono trovarvi un luogo a loro adatto; a ognuno resta poi da giudicare quale onore questo rappresenti. Tra vanagloriosi e ipocriti, arrivisti, invidiosi e scapestrati, riescono a farsi strada ben poche virtù che non …